gototopgototop
ItalianoEnglish

Ideazione e progetto: Michelangelo Lupone
Prima presentazione: Centro Cultural Recoleta, Buenos Aires Argentina, 2011
In sordina per sax e Windback di Michelangelo Lupone

Windback

Il WindBack fa parte della famiglia degli “strumenti aumentati” progettati dal compositore Michelangelo Lupone e realizzati al Centro Ricerche Musicali – CRM di Roma. Gli strumenti aumentati derivano il loro nome dall’utilizzo di tecnologie, ad essi integrate, che permettono sia di ampliarne le caratteristiche usuali, sia di generare nuove sonorità).
Il WindBack è costituito da un sensore e un altoparlante, posto sulla campana del sassofono, in grado di rilevare e condizionare la colonna d’aria che si forma tra il collo (chiver) e la campana.
Con il WindBack possono essere controllati alcuni aspetti timbrici dipendenti dalla struttura risonante dello strumento e possono essere regolati i flussi d’aria che insistono sull’ancia rendendo agibile la produzione del suono continuo e la generazione multifonica del suono (diverse altezze simultanee, anche in rapporto non armonico).
Il WindBack, permette l’inserimento di controlli dinamici del sensore e dell’altoparlante mediante algoritmi appositamente implementati su piattaforme Mac e PC.
Lo strumento è stato presentato in occasione dell’esecuzione dell’opera In sordina per sax e Windback di Michelangelo Lupone. Interprete al Sax - Windback Enzo Filippetti