gototopgototop
ItalianoEnglish
Attività Concerti EMUfest - In sordina

Roma, 22 ottobre 2013

Windback_w400

Conservatorio di Santa Cecilia, Sala Accademica

Martedì 22 ottobre 2013, nell’ambito di EMUfest – International Electroacoustic Music Festival, è stato eseguito in prima italiana il brano di “In sordina” per Sax alto e sistema di feed-back. Sassofono contralto e sistema di feed-back Enzo Filippetti

Michelangelo Lupone
In sordina per sax alto e sistema di feed-back (2011-2013, prima italiana)

Nell’ambito di EMUfest – International Electroacoustic Music Festival organizzato dal Conservatorio di Musica di S. Cecilia.
Ho composto questo brano musicale con l’intento di comprendere e usare in modo espressivo il sistema di eccitazione e risonanza del Sassofono. Per questa ragione ho applicato, sulla campana dello strumento, un piccolo altoparlante che riproduce il suono del Sassofono e lo invia all’interno del corpo risonante (WindBack). Il flusso d’aria dell’altoparlante, la cui propagazione ha una direzione contraria all’emissione dello strumento, provoca un feed-back acustico che sostiene in modo infinito la colonna d’aria e il suono. Questo intervento mi ha dato la possibilità di esplorare il timbro con modalità non convenzionali e di scoprire dettagli e comportamenti dello strumento nascosti alla mia conoscenza precedente.
Ho diviso il brano in tre macro sezioni con una breve coda conclusiva. Nella prima sezione i suoni si presentano con relazioni semplici e conquistano progressivamente la complessità attraverso mutazioni interne dovute ai battimenti e ai conflitti armonici. Nella seconda sezione emergono i ritmi e le articolazioni di masse granulari che provocano deformate acustiche stridenti tra loro.
Nella terza i suoni tendono a confluire in un insieme quasi armonico e formano una polifonia ben definita che si disperde nella coda finale, dove è solo il corpo risonante dello strumento a interagire con l’interprete.

Durante il concerto sono stati eseguiti altri brani di Roberto Doati, Luigi Ceccarelli

Interpreti:
Sassofono contralto: Enzo Filippetti
Live electronics: Michelangelo Lupone
Regia del suono: Federico Scalas