gototopgototop
ItalianoEnglish
Attività

Attività artistica

Il CRM organizza e partecipa a manifestazioni concertistiche in Italia e all'estero, collaborando con istituzioni pubbliche e private. Il Centro progetta e realizza installazioni sonore, spettacoli di teatro musicale, eventi multimediali che utilizzano i risultati più avanzati della ricerca scientifica e tecnologica, avendo come punto progettuale di riferimento il luogo architettonico e le sue caratteristiche acustiche.

Vorno, Capannori (Lucca), 8 novembre 2014 - ore 21.00

Antonio Caggiano

SPE - Spazio Performatico ed Espositivo
via di Vorno, 67

Sabato 8 novembre nell’ambito del concerto “Augmented Instruments - Solo Concert”, organizzato dall’Associazione Culturale dello Scompiglio in collaborazione con il CRM - Centro Ricerche Musicali, il percussionista Antonio Caggiano eseguirà il brano per Feed-Drum® Gran Cassa. Canto della Materia di Michelangelo Lupone.

Eseguito per la prima volta nel 1999, Gran Cassa. Canto della Materia è stato presentato in una nuova versione per Feed-Drum®, commissionata dallo Stato francese ed eseguito in occasione della Biennale Musique en Scene organizzata dal Grame di Lione nel 2006. Il Feed-Drum® è un grande strumento elettroacustico a percussione (a membrana), progettato dallo stesso compositore. Ogni tipo di suono si correla al gesto che lo produce, allo spazio percorso dalla mano dell’esecutore e alle aree della membrana attraversata con determinate velocità. Grazie alle caratteristiche del Feed-Drum® l’opera presenta un percorso espressivo basato sulla trasformazione dei timbri e delle durate. L’interprete controlla i processi di trasformazione: a partire dal suono corto e percussivo, tipico degli strumenti a membrana, fino al suono lungo e modulato degli strumenti a corda. Questa versione dell’opera conclude la ricerca del compositore sulle nuove tecniche d’eccitazione e risonanza del Feed-Drum® e di controllo interattivo da parte del percussionista. Il lavoro è stato prodotto dal CRM - Centro Ricerche Musicali di Roma.

Altri brani in programma di Giorgio Battistelli, Lorenzo Pagliei, Giorgio Nottoli.

Feed-Drum® e percussioni: Antonio Caggiano
Regia del suono: Michelangelo Lupone, Giorgio Nottoli, Lorenzo Pagliei

Link all'evento sul sito dell'Associazione Culturale dello Scompiglio Link all'evento sul sito dell'Associazione Culturale dello Scompiglio

Concerti

Roma, 20 - 21 giugno 2009
Installazione Sonora d’Arte con Olofoni nell’ambito della Festa Europea della Musica.

LaPiazza_w500

Leggi tutto...

Concerti-installazione

Roma, 15-16 aprile 2015

Intrecci

MACRO Testaccio - La Pelanda

Mercoledì 15 e giovedì 16 aprile, nell’ambito del Workshop Tourism & Culture 2015, sarà possibile visitare l’esposizione “Intrecci” da un’idea di Achille Bonito Oliva. Curatori RAM radioartemobile e Anna Marra Contemporanea

“Intrecci” prevede il dialogo fra due opere: Light Touch, opera adattiva scultorea e musicale di Licia Galizia e Michelangelo Lupone (realizzazione Centro Ricerche Musicali), Porta, opera con ferro e lampadine a fiamma di Giovanni Albanese. 

Info:
Programma WTC - Workshop Tourism & Culture
Light Touch

Installazioni Sonore d'Arte

Roma, 21 novembre 2014 - ore 18.00 e ore 21.00

Hand FeedDrum

la Pelanda - ex Mattatoio

Venerdì 21 novembre nell’ambito del Romaeuropa Festival 2014 Michelangelo Lupone presenta “Feedback e Risonanze”, per Feed-Drum®, danza, meta-elettronica e video.
Uno spazio invisibile colmato da una musica che lentamente lo conquista e lo illumina sollevandosi dal basso verso l’alto. L’ascolto è immersivo, si distinguono traiettorie e posizioni che realizzano una percezione tridimensionale del suono.
Sulla traccia ascendente degli ultimi suoni del primo brano, si svela l’azione di due performer, il loro incontro con materiali diversi, i suoni generati dai loro corpi in movimento animano la scena con una tessitura polifonica costantemente variata.
Le risonanze prodotte dal corpo umano si combinano con il suono della materia creando una sinfonia di gesti espressivi che inizialmente dichiarano la loro identità e progressivamente si trasformano e si integrano.
La scena aperta dai movimenti dei performer scopre tre grandi tamburi con il fusto d’acciaio; sulla membrana di ogni tamburo le luci mettono in evidenza il disegno dei modi di vibrazione del Feed-Drum®.
L’intreccio dinamico delle linee, dei diametri e delle circonferenze, è proiettato su uno schermo che riempie il fondale mostrando la varietà e il fascino della vibrazione della materia.
L’emissione sonora è imponente e sinfonica, un contrappunto di ritmi, di altezze, di timbri sorprendenti che prendono vita da questi strumenti come da un’orchestra.
Tre interpreti, con gesti decisi, esplorano le membrane, portano le vibrazioni della materia al loro limite e trasformano i suoni da impulsivi a risonanti, fino ad un canto incrociato di voci che, con un flusso continuo, migra tra i diversi momenti espressivi dell’opera Feedback.

Programma:
Spazio invisibile per computer (prima italiana)
Corpi risonanti. In duo duo per danza e un percussionista (prima italiana)
Feedback per tre Feed-Drum®, meta elettronica e video

Coreografia e Danza: Alessandra Cristiani
Feed-Drum®: Ars Ludi (Antonio Caggiano, Gianluca Ruggeri, Rodolfo Rossi)
Regia del suono: Michelangelo Lupone
Assistente musicale: Silvia Lanzalone
Assistenti audio: Balandino Di Donato, Flavia Massimo, Cristian Paolucci
Assistente video: Maurizio Palpacelli
Light design: Emanuela Mentuccia
Coordinamento artistico: Laura Bianchini
Realizzazione: Centro Ricerche Musicali - CRM

icon Programma del concerto
Link all'evento sul sito Romaeuropa Festival

Concerti

Roma, 3 – 4 ottobre 2002
Progetto di Michelangelo Lupone, realizzazione CRM


Leggi tutto...

Concerti-installazione

Roma, inaugurazione venerdì 6 febbraio 2015 - ore 17:30
Opera Musicale Adattiva di Michelangelo Lupone 

 

Forme Immateriali

Fontane della Galleria nazionale d’arte moderna di Roma

 

Ideazione

Una bacchetta disegna forme labili nell’acqua lasciando scie e profili visivi e sonori fugaci. Sono i gesti del pubblico che con la punta immersa di una bacchetta generano e fanno scaturire dall’acqua la musica. La continua mutazione delle forme, delle velocità e delle posizioni, modifica i timbri, i ritmi, la dinamica dei personaggi dell’intreccio musicale che si sviluppa con infinite variazioni nel tempo.
La musica, vivace o calma, assume forme immateriali che fanno vibrare l’acqua con leggere increspature che seguono e s’integrano al gesto del pubblico.

 

Progetto, Musica e Tecnologie

Forme immateriali è un’opera musicale site-specific concepita dal compositore Michelangelo Lupone in modo da essere completamente integrata alle due fontane del cortile della Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, sia per quanto riguarda la struttura architettonica, che per ciò che concerne il materiale sonoro.
La musica è generata a partire dalla trasformazione dei suoni dei getti d’acqua che si riversano nelle due vasche.
I continui movimenti d’acqua delle due fontane producono i suoni che vengono acquisiti e modificati da un’avanzata tecnologia di rilevazione e attuazione acustica, allo scopo di realizzare diversi gradi di trasformazione musicale.
Il suono dell’acqua, dopo essere stato rilevato, viene analizzato da un computer, che ne estrae brevi frammenti (grani) per ricomporli in sequenze di suoni con altezze, ritmi e timbri diversi.
Le sequenze prodotte sono organizzate in una partitura polifonica e diffuse in acqua con speciali lenti sonore collocate nelle due vasche.
La tessitura musicale così ottenuta permette alle due vasche di dialogare musicalmente e di creare giochi di “primo piano” e “sfondo” nello spazio del cortile.
Il pubblico può immergere in acqua la punta di una bacchetta sensibile, che è disponibile ai bordi di ciascuna vasca, e muovendola influenza la forma musicale e le traiettorie spaziali dei suoni

 

L’opera è una commissione della Galleria nazionale d’arte moderna di Roma, realizzata dal Centro Ricerche Musicali – CRM.

Produzione e allestimento Centro Ricerche Musicali - CRM Roma
Responsabile della produzione e dell'organizzazione Laura Bianchini
Architetto progetto esecutivo Emanuela Mentuccia
Assistenti musicali Alessio Gabriele, Silvia Lanzalone
Assistenti tecnici Maurizio Palpacelli, Leonardo Mammozzetti

 

GNAM Galleria nazionale d’arte moderna
Viale delle Belle Arti, 131

 



Installazioni Sonore d'Arte

Roma, 20-22 ottobre 2014

XX CIM

Conservatorio Santa Cecilia

L’Associazione di Informatica Musicale Italiana (AIMI) patrocina con cadenza biennale i Colloqui di Informatica Musicale (CIM), che rappresentano il più atteso momento di discussione scientifica e di confronto musicale della comunità italiana di informatica musicale.
La XX edizione del Colloquio di Informatica Musicale si svolge all’interno della 7ma edizione dell’EMUfest, “Festival Internazionale di Musica Elettroacustica del Conservatorio S.Cecilia” ed è realizzata dall’AIMI e dal Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali del Conservatorio di Roma in collaborazione con Sapienza Università di Roma, Università di Roma Tor Vergata, Università di Padova, Audio Engineering Society Italia, Federazione CEMAT, Centro Ricerche Musicali, Fondazione Isabella Scelsi.

Il primo concerto, intitolato “Trigger(ed)” e curato da Laura Bianchini, si terrà lunedì 20 ottobre alle 20:30 presso la Sala Accademica del Conservatorio Santa Cecilia.

 

Programma:

Sillvia Lanzalone
Èleghos per flauto aumentato, tubo risonante ed elettronica
flauto - Gianni Trovalusci
 
Marco Ferrazza
Radiale acusmatico
 
Agostino Di Scipio
Studio sul rumore di fondo, nel tratto vocale (Ecosistemico udibile n.3b) per tre voci femminili
voci - Concetta Cucchiarelli, Virginia Guidi e Angelina Yershova
 
Feed-Band (Valentino De Luca, Francesco Quercia, Sara Di Santo, Antonio Scarcia, Giuliano Scarola, Francesco Scagliola)
A Sad Song Feedback, indeterminazione e forma aperta di una performance
 
Alba Francesca Battista, Matteo Nicoletti, Vittorio Castelnuovo
A contemporary Dawn: a wor(l)d soundscape installazione elettroacustica interattiva

Fra i numerosi incontri previsti si segnalano l’intervento di Alessio Gabriele sulla definizione e computazione degli adattamenti in opere d'arte intermediali adattive, previsto per martedì 21 alle 9:40 presso la Sala Medaglioni nell’ambito della Sessione 5, e il Keynote Speech di Lorenzo Seno dal titolo “Arte, Scienza, Società, Storia. La ricerca musicale nell'epoca della stagnazione secolare” che si terrà sempre martedì 21 alle 11:20 presso la Sala Medaglioni.

 

Programma EMUfest 2014

Comunicato stampa VII EMUfest - XX CIM

Sito web dell'AIMI - Associazione Informatica Musicale Italiana

Concerti

Altri Articoli...

Pagina 5 di 11

5