gototopgototop

Roma, 9 novembre 2013

Spiesser_SkinActs_w400

FGTecnopolo Building, Spazio Eventi

 Sabato 9 novembre 2013, presso lo Spazio eventi del FGTecnopolo Building nel Parco Tecnologico Tiburtino, il percussionista Philippe Spiesser ha eseguito le musiche di Laura Bianchini e Michelangelo Lupone in Chant de la matière, performance per Feed-Drum e SkinAct.
Questi strumenti a percussione “aumentati”, in cui la tecnologia acustica ed elettronica si incontrano per realizzare nuove possibilità sonore e interpretative, sono stati presentati e fatti risuonare proprio nel luogo dove il Centro Ricerche Musicali ha la propria sede ed opera, nel Parco Tecnologico Tiburtino.
Philippe Spiesser ha mostrato come attraverso di essi si possa giocare con le vibrazioni della materia, trasformando i suoni da impulsivi a risonanti, fino ad un canto incrociato di voci che, con un flusso continuo, migra tra i diversi momenti espressivi delle opere dei due compositori.

In collaborazione con CEMAT, RadioCEMAT, Virtual Consulting, FGTecnopolo
Chant de la matière
Performance per Feed-Drum, SkinAct

Laura Bianchini
Terra per Feed-Drum e video (2012. 17’)

Michelangelo  Lupone
Canto di madre per computer (1998, 7’)
Spazio curvo per 3  SkinAct  (2012, 35’)

Philippe Spiesser Feed-Drum, SkinActs
Michelangelo Lupone, Laura Bianchini regia del suono
Silvia Lanzalone live electronics
Maurizio Palpacelli assistente audio
Emanuela Mentuccia disegno della luce

Spettacolo prodotto dal CRM – Centro Ricerche Musicali con il sostegno della Regione Lazio – Assessorato Cultura, Sport, Politiche giovanili e Turismo.

icon Chant de la matière - Programma